Posts Tagged ‘Abbado’

I (presunti) motivi della rottura artistica tra Abbado e la Grimaud

1 novembre 2011

Ne ha parlato addirittura il New York Times, riportando dichiarazioni della pianista, del vice presidente della DGG e del direttore artistico del Lucerne Festival, che nella faccenda ci ha rimesso anche un po’ di quattrini.
Pur guadagnandoci in qualità artistica, con Radu Lupu.
Ma forse la cadenza in questione è solo un pretesto, forse Abbado ha preferito affidare la parte pianistica dei concerti in programma a pianisti di maggior spessore.

Hélène Grimaud

 

Ne ho scritto nel dettaglio sul Corriere musicale:
Cadenza pericolosa
.

Il canto della terra

19 maggio 2011

Claudio Abbado dirige il Canto della Terra e l'Adagio dalla Sinfonia n.10 di Mahler nel centenario della morte del compositore

C’è questo vecchietto con gli occhi lucidi a Berlino. Si chiama Claudio e ormai è magro come la bacchetta che usa per dipingere la musica. Ha gli occhi lucidi perché ha appena finito di dipingere “L’addio” dal Canto della Terra, per la prima volta. Con lo spartito, dico, un vecchietto di nome Claudio con lo spartito a Berlino. Il Canto della Terra è una disperata dichiarazione d’amore per la vita di un signore che si chiama Gustav e che ci ha lasciati cent’anni più un giorno fa. La sua dichiarazione d’amore per la vita passa per l’amore che prova nei confronti di Alma, sua moglie, che però lo tradisce con un architetto. Non scherzo: un architetto. Lo tradirà anche la vita, di lì a poco, e lui lo sa; è per questo che ci regala questo canto meraviglioso e poi ancora un’altra cosetta: la nona sinfonia. Tutti lo tradiscono e lui in cambio riempie il mondo di bellezza. Almetta mia crepare di maggio ci vuole tanto troppo coraggio. A Berlino cent’anni e un giorno dopo c’è tanta gente che ringrazia Gustav e il vecchietto con lo spartito. Ci sono così tante lacrime in giro che si fa fatica a stare a galla.

Ferenc Fricsay dirige il Mozart sinfonico

18 giugno 2009
Ferenc Fricsay dirige

Ferenc Fricsay dirige

Ferenc Fricsay (1914-1963) è stato uno dei più grandi direttori d’orchestra dello scorso secolo. Purtroppo una grave malattia ci ha privato della sua arte ad inzio anni sessanta, quando prendevano piede le prime tecniche di incisione stereofoniche, che hanno letteralmente rivoluzionato il mondo della Musica. Ci restano tuttavia alcuni eccellenti documenti della sua straordinaria capacità di drigere l’orchestra e delle sue grandi idee musicali. La più famosa incisione di Fricsay è probabilmente la Nona sinfonia di Beethoven incisa nel 1958, la prima incisione stereofonica della Deutsche Grammophone. Notissima è anche la registrazione (in video) delle prove di Fricsay alle prese con La Moldava di Smetana, poco prima della morte. E’ un filmato davvero toccante ed illuminante riguardo alle capacità del direttore ungherese. Le due esecuzioni citate sono davvero strepitose, da molti ritenute tra le più grandi mai registrate. Altre grandi incisioni di Fricsay hanno fatto la storia, basti pensare ad esempio al mozartiano Flauto Magico. Meno note, invece, sono le incisioni che oggi vi segnalo. Si tratta di registrazioni effettuate tra il 1952 e il 1960. Dunque alcune di esse sono mono, un mono niente più che discreto, ma altre sono in stereo, un buon stereo. Si tratta di registrazioni di parte del repertorio sinfonico ed orchestrale di Mozart, nello specifico figurano il meraviglioso Adagio e Fuga in Do minore K546, la Maurerische Trauermusik K477, la Serenata n.13 in Sol maggiore K545 (nota come ‘Una piccola serenata notturna‘, in tedesco ‘Eine kleine Nachtmusik‘) e poi le Sinfonie nn.29-35-39-40-41, vale a dire forse le più belle (mancano giusto la Praga e la Linz, forse, ma non è ora il caso di mettersi a dare giudizi del tutto personali). Parte delle registrazioni furono pensate dalla Deutsche Grammophon come compendio orchestrale mozartiano per l’anniversario della nascita del compositore, nel 1956. Fricsay era all’epoca il numero uno tra i direttori della casa discografica tedesca e forse era proprio il numero uno in assoluto, dopo la morte di Furtwaengler. Le altre registrazioni furono successive, e per fortuna ci consentono di ascoltare l’arte di Fricsay in una qualità sonora migliore (nonché non traspaia la grandezza della Jupiter del 1953!).
Lo dico subito, e senza indugi, per me queste sono tra le più grandi interpretazioni del Mozart sinfonico che abbia avuto il piacere di ascoltare. Queste letture sono tipiche letture di metà Novecento, si respira un Mozart romantico e suonato da grande orchestra, molto lontano dal Mozart di oggi. Non per questo, comunque, queste incisioni sono da penalizzare. Mi ripeto, le letture sono molto personali, ma sono fin troppo curate, eleganti e ben suonate per non essere apprezzabili anche da chi ha un’idea diversa di Mozart. Credetemi, ascoltatele, e non ve ne pentirete. Nello specifico, non entro in paragoni con le mie altre incisioni preferite perché si tratta di Mozart diversi che difficilmente possono essere accostati in un paragone. Il Mozart di Bernstein è forse più vicino a questo del mio altro preferito Mozart di Abbado (ben più recente), ma non voglio comunque fare paragoni impropri, voglo semplicemente lasciarvi all’ascolto di questa sublime musica.

Entro nello specifico delle registrazioni:

Sinfonia n.35 in Re maggiore ‘Haffner’ – RIAS-Symphonie-Orchester Berlin, 1952
Sinfonia n.41 in Do maggiore ‘Jupiter’ – RIAS-Symphonie-Orchester Berlin, 1953
Sinfonia n.29 in La maggiore – RIAS-Symphonie-Orchester Berlin, 1955
Fin qui le registrazioni sono MONO, dunque non certo rimarchevoli per qualità sonora, ma neanche male, direi.

Serenata n.13 in Sol maggiore K525 – Berliner Philharmoniker, 1958
Sinfonia n.39 in Mib maggiore – Wiener Symphoniker, 1959
Sinfonia n.40 in Sol minore – Wiener Symphoniker, 1959
Adagio e Fuga in Do minore K546 – Radio-Symphonie-Orchester Berlin, 1960
Maurerische Trauermusik K477 – Radio-Symphonie-Orchester Berlin, 1960
Queste sono registrazoni STEREO, di buona qualità.

Tutte le registrazioni sono libere da copyright.

Ecco i link ai file:
http://www.megaupload.com/?d=PLX47P0X

Buon ascolto!

mi farebbe molto piacere leggere i vostri commenti.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: