Si fa presto, quand’è tardi, a dire “capolavoro”

by

Si fa presto a dire capolavoro, soprattutto quando ormai è tardi. Ovvero, provate a leggere quanti capolavori furono stroncati alla loro prima esecuzione. Alcuni grandi compositori furono insultati, umiliati, solo perché radicalmente innovatori. Nicolas Slonimsky ne ha fatto un libro, meraviglioso: il Lexicon of Musical Invective. Non risolve certamente il problema della ricezione musicale, ma ci permette di riflettere su quanto possa essere atroce la critica, e forse anche un po’ comica.

Ne ho scritto in un articolo sul Il corriere musicale, lo trovate qui:

Si fa presto, quand’è tardi, a dire “capolavoro”

Tag: , , ,

Lascia pure un commento :)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: